header_

Archivi per la categoria ‘Bill Maher’

Gentili anime in pena,

siamo fieri di annunciarvi l’uscita del primo libro tradotto da ComedySubs. Il nostro esordio in libreria non poteva che essere con ¡Satiristas! – La rivincita della satira, edito da Sagoma Editore, corposo libro di interviste ad alcuni dei comici anglofoni più importanti del mondo della stand-up comedy. L’autore delle interviste è Paul Provenza (regista di The Aristocrats), un comico a sua volta, che ci darà l’opportunità di conoscere l’opinione dei più grandi stand-up comedian sui temi più spinosi concernenti la comicità: quali sono i suoi limiti, se sono necessari paletti, se può cambiare la società, che rapporto ha con la verità.  Il libro è impreziosito dai ritratti fotografici di tutti i comici intervistati, a opera del fotografo Dan Dion.

Parleremo di censura con Trey Parker e Matt Stone, di infelicità con Doug Stanhope, della risata secondo Jay Leno e secondo Bill Maher, di contesto con Lewis Black, di Groucho Marx con Conan ‘O Brien, di fori di proiettile stuprati con Paul Krassner, di Monty Python con Terry Jones, del perché gli autori di The Onion hanno deciso di non pubblicare la battuta “L’America è più forte che mai, dichiara il Tetragono” nel numero dedicato all’11 settembre, e tanto altro, tra cui soprattutto l’ultima, illuminante, intervista-fiume concessa da George Carlin appena una settimana prima della sua morte.

Un bel po’ dei protagonisti del libro li conoscete e sono già comparsi su queste pagine (oltre a quelli citati sopra, ci sono Billy Connolly, Dave Attell, Jamie KilsteinMargaret Cho, Tom Lehrer, Randy Newman e gli autori di Wonder Showzen), altri compariranno a seconda della curiosità che sicuramente susciteranno in voi anime prave.

Mancano alcuni grandi, come Bill Hicks (per ovvi motivi), Louis CK o Eddie Izzard, ma il libro fornisce un ritratto esaustivo del mondo della comicità anglosassone e leggerlo è un ottimo modo per conoscere tutte le implicazioni che si celano dietro alle punchline dei più grandi. Questo libro non può mancare sul comodino di ogni vero appassionato di satira, di ogni aspirante comico, di ogni comico navigato e di tutti quelli che passano le nottate a scrivere battute sul forum di Spinoza.

Siamo talmente fieri di aver tradotto questo libro che saremmo disposti a presentarlo perfino a Che Tempo Che Fa.

Sappiamo che vi abbiamo abituati ad avere i nostri servigi gratis, ma questa volta il costo del libro è 20 euro e vi invitiamo ad acquistarlo qui da noi al prezzo scontato di 17 euro usando il box qui nella colonna di destra.

I proventi delle copie acquistate dal nostro sito saranno utilizzati per realizzare finalmente il Piano di Rinascita Democratica e quello che avanza per finanziare i prossimi progetti di ComedySubs, come ad esempio quello di produrre il Satiristas italiano!

Il libro sarà disponibile a partire dal 10 luglio, quindi le copie acquistate prima di quella data le spediremo non appena ne verremo in possesso.

Per i primi 10 ordini le spese di spedizione sono gratis [update: PROMOZIONE ESAURITA]. Cosa volete più, che ci mettiamo una scopa in culo e vi ramazziamo la stanza?

Cari sopravvissuti all’IMU, come promesso torniamo a erogarvi un po’ di sana stand-up tradizionale col più partigiano dei comici d’oltre Atlantico: Bill Maher. Questa traduzione era in revisione da un’eternità (praticamente due anni), e mi scuso con voi e con il traduttore per la lunga attesa.

In The Decider siamo ancora in piena era Bush figlio, quindi il nostro può sfoderare tutte le sue armi retoriche per attaccare il potere, proprio quando è in mano alla gente che non gli garba neanche un po’. Bill inoltre prova anche a fare pronostici sulle elezioni del 2008, come potete vedere nello screenshot qui sotto, sbagliando però di parecchio.

Il monologo è soprattutto una lunga invettiva contro i conservatori statunitensi, ma ci sono alcuni pezzi di satira di costume e sui rapporti uomo-donna. Una conoscenza di base della politica USA aiuta comunque parecchio nella comprensione dello show.

Buona visione.

Traduzione: ImFuckinDyingHere
Revisione: ReRosso

Durata video: 59:58

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

> Acquista il DVD (regione 1) <

Adorabile ammasso di pecorelle radical chic, oggi ComedySubs o, come direbbero a Tv Talk, “un sito”, vi propone But I’m Not Wrong, un monologo di Charlie Brooker dell’epoca in cui l’ormai famoso autore di satira britannico era ancora americano e si faceva chiamare Bill Maher.

Lo spettacolo testè tradottovi si basa interamente sulla contrapposizione tra democratici/liberal e repubblicani/conservatori, ove i primi sono buoni, belli e bravi e i secondi dei merdoni orrendi che ammorbano l’umanità. Questa impostazione può sembrare a prima vista un po’ manichea, ma Maher non lesina feroci attacchi anche ai suoi beniamini democratici dicendo che anche loro, ogni tanto, fanno qualche puzzetta.

Daremo uno sguardo al primo anno americano di presidenza black dal punto di vista di un liberal e non avremo di che biasimare le argomentazioni di Maher al quale, come in Religulous, potremmo però appuntare il fatto di sparare sulla croce rossa e accanirsi solo su personaggi freak e zimbelli che sarebbero una barzelletta per chiunque, quasi alla stregua di un Gasparri o un Bondi.

Troppo facile? Scopriamolo con quest’ora e diciannove di ottimo entertainment impreziosito da un bis speciale.

– Adrien Vaindoit

PS di ReRosso: i sottotitoli sono sincronizzati per la versione DVD dello spettacolo. Visto l’elevato numero di note presenti, è consigliabile utilizzare i sottotitoli nel formato .ASS.

Non abbiamo messo una nota per spiegare chi sono i tea-baggers, perché sarebbe stato troppo complicato. Sono gli appartenenti al movimento politico populista conservatore denominato Tea Party. La definizione molto volgare di tea-baggers è stata coniata dai progressisti e fa riferimento a una pratica sessuale che sicuramente vorrete provare a casa coi vostri partner, se non ne siete già maestri indiscussi.

Traduzione: ImFuckinDyingHere
Revisione: Adrien Vaindoit e ReRosso

Durata video: 79:20

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

> Acquista il DVD (regione 1) <

Gentili vacche, egregi papponi, lo spettacolo che sottoponiamo oggi alla SS.VV. illustrissima attenzione è un monologo del 2003 del comico Bill Maher, noto in Italia per essere il protagonista del recente documentario mangiapreti “Religulous” (amabilmente tradotto in italiano con “Religiolus”). Chi ha visionato il documento audiovisivo in questione saprà che Maher è un comedian dallo stile asciutto, contraddistinto da una ferrea logica carliniana, utilizzata per sbeffeggiare sapientemente i meritevoli, di cui non esita a fare nomi, cognomi e numeri di telefono. Questo “Victory Begins at Home”, anno 2003 d.C., è composto per lo più da satira politica a caldo (e specie in quell’anno in America ce n’erano di cose da commentare, tra guerra in Iraq, psicosi terrorismo e quant’altro), con un contorno di religione e una spruzzata di sesso quanto basta, quindi godetevelo e rompete poco le palle.

Novità dal fronte societario: mentre ReRosso rifinisce le virgole delle traduzioni in inglese delle migliori gag del Bagaglino, di prossima pubblicazione per il pubblico estero, Adrien Vaindoit viene accolto come un Mastella a Ceppaloni dal gruppo di comici romani che si esibisce sotto la fetida ala di Filippo Giardina e Stefano Augeri nell’ambito di Satiriasi – l’Officina della Satira, cui il Vaindoit ha magnanimamente presenziato in cambio di una birra e di una citazione sul palco, ché la sua povera mamma ci tiene tanto a vedere il figliolo realizzato.

– Adrien Vaindoit

Traduzione: Adrien Vaindoit e ReRosso
Styling: Vaz

Durata video: 59:32

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

> ACQUISTA IL DVD (regione 1) <

Satiristas!
Principale
Siti amici
Archivi
Twitter
Facebook

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, acconsenti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, scrollando verso il basso o cliccando su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi