header_

Archivi per la categoria ‘Z-Movies’

“Tieni ‘sta cagata e non mi far vedere altri film urèndi per qualche mese.”

Con queste parole ReRosso mi annunciava di aver completato la revisione di Korkusuz, capolavoro turco del 1986 ingiustamente dimenticato per anni e anni, che solo l’anno scorso ha avuto l’onore della pubblicazione in DVD in America, dopo più di vent’anni di oblìo.

Trattasi di un instant remake di Rambo I & II (che vengono entrambi citati in brevi sequenze, rispettivamente in quella dell’idrante e quella delle torture) ad opera del fine cineasta Çetin Inanç.

Per un’esaustiva recensione di questa perla vi rimando a cinemelma.

Buona visione!

Traduzione, timing, styling ed encoding: Vaz
Check: ReRosso

DOWNLOAD DIRETTODOWNLOAD TORRENT

Nota tecnica: il video si vede da schifo perché la pellicola era conservata in uno stato pietoso, anzi, si è dovuto fare un taglia e cuci tra diverse pizze in quanto non esistevano più copie complete (e in alcuni frame si nota addirittura l’alone dello scotch!), inoltre doppiaggio e colonna sonora sono stati rifatti da zero perché la traccia audio originale comprendeva insieme, e dunque non separabili, dialoghi e colonna sonora. Quest’ultima era quella di Rambo I & II, dunque non poteva essere usata nella versione DVD messa in commercio negli USA per ovvi motivi di copyright (chi ha visto anche lo Star Wars turco sa bene che era usanza del cinema ottomano rubare le musiche dei film a cui si rifacevano).

Chiudiamo l’anno con la riproposizione (e l’apparizione per la prima volta su questo sito) di quello che è sicuramente uno dei film peggio realizzati della storia del cinema e proprio per questo motivo doveva essere tradotto e messo a disposizione di tutti (fra l’altro in Italia, guarda caso, non è mai uscito): The beast of Yucca Flats di Coleman Francis, del 1961.
Per i dettagli su questo mediometraggio di soli 54 minuti, che Rudy Salvagnini nel suo Dizionario dei film horror definisce “Uno degli assoluti must del no-budget, dove la sospensione dell’incredulità richiesta è gigantesca e dove l’assurdità è così spavalda da risultare di grande (e demenziale) intrattenimento” vi rimando all’esilarante ed esaustiva recensione che Night Walker ha fatto per filmbrutti.com.

Buon anno e appuntamento al 2010 con un film (orrendo) nuovo di zecca: il Rambo turco!

Traduzione, timing & encoding: Vaz
Check: ReRosso

DOWNLOAD DIRETTO

ComedySubs non vuol dire solo fansub di stand-up comedians, ma anche un altro tipo di comicità, ovvero i filmacci di serie Z così ridicoli da essere comici a loro volta. I film trash, insomma.
Su questo sito è apparso finora solo “Manos”: the hands of fate, ma prima che i ComedySubs nascessero ReRosso ed io abbiamo lavorato ad altri capolavori (?) del genere, che vi riproporremo in attesa di nuove imminenti uscite.

Iniziamo con il principe dei filmbrutti, vale a dire Plan 9 from Outer Space, il più famoso fra i lavori di quello che è stato definito “il peggior regista di tutti i tempi”, Ed Wood (ma chi ha visto “Manos” e “The Beast of Yucca Flats” sa che rispettivamente Hal Warren e Coleman Francis sono molto peggio di lui), perciò non potevamo esimerci dal tradurre un’opera di tale importanza culturale (?).

Questa la “trama” (presa da www.exxagon.it): gli alieni hanno deciso di distruggere la Terra perché la nostra anima bellicosa sta mettendo in pericolo tutto l’Universo. Avendo fallito in ogni precedente tentativo, mettono in atto il Piano 9: spazzare via l’umanità facendo risorgere dalla tomba i morti. Atterrati in un cimitero di Hollywood, riporteranno in vita tre morti: un ispettore (Tor Johnson), un vedovo (Bela Lugosi) e sua moglie (Maila Syrjäniemi).

Inutile dilungarsi sulla povertà della realizzazione, sulla pallosità dei dialoghi e la ridicola recitazione degli attori (?): non mi resta altro che augurarvi buona visione.

Traduzione: Vaz & ReRosso
Timing & encoding: Vaz

DOWNLOAD DIRETTO

ComedySubs non si occuperà solo di tradurre monologhi di comici stranieri, ma anche di capolavori trash ingiustamente dimenticati. Di tale sezione me ne occuperò io, e sarò lieto di raccogliere le vostre segnalazioni in merito.

Partiamo alla grande, con uno degli esempi più alti (?) del genere: Manos: The hands of fate.
L’espressione “Il film più brutto della storia del cinema” è stato utilizzato, spesso a sproposito, sin dall’apparizione di ‘Plan 9 from outer space’ di Ed Wood. Ma cosa intendiamo con ‘film brutto’? Brutto perché noioso, perché fatto male, perché mostra qualcosa contrario alla morale comune o semplicemente perché non c’è altro modo per definirlo? The Beast of Yucca Flats, ad esempio, è ‘brutto’ perché di una noia mortale, e la versione con attori in carne ed ossa di Ken il Guerriero è brutta perché realizzata in modo ridicolo.
“Manos”: The Hands of Fate è ‘brutto’ perché non è possibile definirlo altrimenti: una trama semplicissima eppure piena di buchi e sottotrame buttate lì senza alcun criterio (i due che si sbaciucchiano in macchina), una realizzazione poverissima, una recitazione meno che amatoriale, effetti speciali inesistenti e chi più ne ha più ne metta, tutti ingredienti che rendono l’unico film di Harold P. Warren, commerciante di fertilizzanti con velleità attoriali di El Paso, un’esperienza unica nel suo genere, con risultati talmente esilaranti da renderlo, alla fine, quasi ‘bello’. Vabbé, ‘bello’ no, ma ‘divertente’ di sicuro.
La storia è questa: un’allegra famigliola, Mike, Margaret, la loro figlia lagnosa Debbie e l’insulso barboncino Peppie, girovagando per i dintorni di El Paso alla ricerca di un albergo sbagliano strada e finiscono in una misteriosa magione il cui guardiano, Torgo, li accoglie malvolentieri ripetendo che il suo Padrone non approverà la loro presenza, salvo poi cambiare idea a causa dell’avvenenza di Margaret. La loro permanenza nel casolare si rivelerà fatale…
Non ho parola per commentare un capolavoro trash di tale portata, perciò mi limiterò ad elencare alcune curiosità su di esso:

– Il film è stato girato con una cinepresa 16mm a mano, che non registrava l’audio. Difatti tutti i personaggi sono stati doppiati, in post-produzione, da due (o tre?) uomini e una donna. Si dice che Jackie Jackson, che impersonava Debbie, rivedendo il film e non riconoscendo la sua voce, scoppiò a piangere.

– John Reynolds, che interpretava il satiro Torgo, era tossicodipendente e, a detta dei membri del cast, lavorare con lui fu divertente perché continuamente fatto di LSD durante le riprese. Morì suicida 6 mesi dopo l’uscita di Manos.

– Il film fu girato con una spesa di 19.000 dollari, spesi più che altro per l’attrezzatura e lo sviluppo della pellicola. Il cast e lo staff tecnico lavorò praticamente gratis perché Warren, astutamente, promise loro che li avrebbe pagati con una percentuale degli incassi. Il film andò malissimo e sparì ben presto dalla circolazione, salvo poi essere riesumato nel 1992 dal programma televisivo “Mystery Science Theater 3000″, che lo lanciò come cult trash.

– Secondo imdb.com, una delle rarissime copie esistenti in 35mm è in possesso di Quentin Tarantino.

Un ringraziamento speciale va ai ragazzi di Cinemageddon, sul cui sito sono riuscito a trovare un DVD-rip “pulito” di questo film (impossibile da trovare altrove), e a Laura C. per l’aiuto sulla traduzione di una frase.
Speriamo che questo stracult vi diverta come ha divertito noi durante la sua traduzione. Buona visione!

Traduzione, timing & encoding: Vaz
Check: ReRosso

DOWNLOAD DIRETTODOWNLOAD TORRENT

Satiristas!
Principale
Siti amici
Archivi
Twitter
Facebook

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, acconsenti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, scrollando verso il basso o cliccando su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi