header_

Cari esponenti dell’Italia peggiore, siamo sicuri che anche a voi sarà capitato di ingaggiare battaglie all’ultima barzelletta con i vostri amici, sfidandovi a vicenda a raccontare la storiella più blasfema e disgustosa. Ebbene, ComedySubs torna a fare del sano servizio pubblico e vi offre un asso nella manica per questo genere di occasioni. Il documentario che vi presentiamo oggi, infatti, parla di quella che è considerata dai comici di lingua inglese come la barzelletta più oscena di tutti i tempi.

The Aristocrats è però molto più di una semplice barzelletta: è una stretta di mano segreta tra comici, una prova di improvvisazione che gli stand-up comedian eseguono davanti ai loro colleghi per pavoneggiarsi. Essenzialmente, la sua struttura è molto semplice: ci sono un incipit e una battuta finale molto precisi, ma è al centro che succede il meglio. Sì, perché è lì che chi la racconta deve personalizzare la storia infilandoci dentro tutte le cose più rivoltanti, politicamente scorrette e sconvenienti che gli passano per la testa. E quanto più dura il tutto, tanto meglio.

I registi Paul Provenza e Penn Jillette hanno chiesto a cento comici di raccontare la loro versione della barzelletta. Fra questi, alcuni che chi segue ComedySubs conosce molto bene, come George Carlin, Billy Connolly, Eddie Izzard, Chris Rock, Emo Philips, Doug Stanhope, Gilbert Gottfried, Steven Wright e Bill Maher. Ma ci sono anche personaggi famosi del calibro di Robin Williams, Whoopi Goldberg, Sarah Silverman e Bob Saget, solo per citarne alcuni. Potrete conoscere l’identità del resto dei comici nei titoli di coda.

E si comincia: un talent scout è seduto nel suo ufficio………

Durata video: 84:51

Traduzione: Roberto Ferrario e Giacinto Palmieri
Revisione: ReRosso

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

> Acquista DVD <

57 Commenti a “The Aristocrats (2005)”

  • Visto finalmente! Come ha già detto qualcuno, parlando di questa battuta i comici ci hanno permesso di entrare nel loro mondo, dietro le quinte, non nel senso dello sputtanamento gossipparo, ma per quanto riguarda le cose più importanti: le battute e come ognuno di loro le crea e le gestisce. Una miriade di stili diversi: qualcuno m’ha fatto ridere di più, altri di meno, ma è la varietà che mi ha colpito.

    Mi unisco al coro di chi fa i complimenti a Gottfried per quello che ha fatto al roast di Heffner, veramente un qualcosa non da poco.

  • k:

    scusate ma, senza nulla togliere al film che è esilarante e ottimamente realizzato a prescindere, esiste qualche, uhm, “prova” che questa barzelletta sia esistita veramente prima del 2005? su internet si fa molta fatica a trovare qualcosa al riguardo precedente all’uscita del film, il che è parzialmente giustificato dalla scusa che essendo una battua per addetti ai lavori, una “stretta di mano segreta”, quasi nessun comico l’ha mai fatta davanti a un pubblico. lo “sdoganamento” del numero da parte di Gottfried durante il roast a Heffner è ugualmente introvabile perché, si legge da qualche parte, era così scandalosa che Comedy Central l’ha tagliata, assieme alla battuta sull’11 settembre. sono un po’ perplesso: è possibile che siamo vittima di un fraintendimento e che The Aristocrats non sia un documentario ma un mockumentary?

  • Paolo Burini:

    @ k: Apprezzo la tua paranoia, ma:
    In 2005, Jackie Martling’s website cited “The Aristocrats” as appearing on page 987 of Gershon Legman’s Rationale of the Dirty Joke, Vol. 2, published in 1975.[1] Legman retells the joke, complete with its traditional vaudevillian flourishes, although he does not attribute the joke to vaudeville roots. Instead, Legman learned the joke from a young man who grew up in a broken home. (Wikipedia)
    Certo, l’ha dichiarato nel 2005… :-) Quel libro dovrebbe essere reperibile su Amazon se vuoi controllare.

  • k:

    @Paolo: grazie per la risposta e, davvero, non volevo sembrare un maniaco cospirazionista né intendevo dare a nessuno del bugiardo o dell’allocco, mi era solo saltata la pulce all’orecchio non essendo riuscito a trovare altri video su youtube. riguardo la citazione da wikipedia credo che la prenderò in parola perché va bene tutto, ma comprare un libro su amazon solo per controllare una pagina è eccessivo anche per me 😀

  • […] del mondo della stand-up comedy. L’autore delle interviste è Paul Provenza (regista di The Aristocrats), un comico a sua volta, che ci darà l’opportunità di conoscere l’opinione dei più […]

  • […] del mondo della stand-up comedy. L’autore delle interviste è Paul Provenza (regista di The Aristocrats), un comico a sua volta, che ci darà l’opportunità di conoscere l’opinione dei più grandi […]

  • federico:

    ho comprato il DVD come faccio ad inserire i sottotitoli ai file vob? grazie mille

Satiristas!
Principale
Siti amici
Archivi
Twitter
Facebook

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, acconsenti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, scrollando verso il basso o cliccando su "Accetta", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi